Favole della buona Notte

Prisco Il Cavallo

Prisco il cavallo cominciò a galoppare veloce e sicuro da non sembrare lo stesso che pochi minuti prima,con l’aria stanca e addormentata,era chiuso nella stalla. Guardò il sole,gli alberi,il cielo. Sentì il vento sul muso,i muscoli tonici e scattanti.Era fragoroso ,vitale come un temporale appena scoppiato. Arrivò in cima alla collina,stremato si fermò a prendere fiato. Maestoso, fiero come un monumento equestre al centro della piazza.Poteva ancora tornare indietro.Aveva la certezza di un letto caldo e del buon fieno e di una vita già scritta. Dall’ altra parte un libro da scrivere.Prisco diede una veloce occhiata indietro e come se fosse l’ unica cosa giusta da fare, ricominciò la sua corsa.


Favola Successiva